laboratorio "La Tineola"

Home

Il progetto

Rorà

La scuola di artigianato

La lana

Razze ovine autoctone

Caratteristiche fisiche

Il feltro e i manufatti

La tarma

La nostra storia...

Il marchio

Realtà al margine

Microeconomia montana

Incontri, corsi e fiere

Amici

Contatti

La nostra storia...

Da gennaio 2004 abbiamo avviato questo piccolo progetto di lavorazione della lana di pecora. 

Abbiamo chiesto alla Società di Studi rorenghi di poter utilizzare il laboratorio d'artigianato presente in paese. Inizialmente abbiamo realizzato delle pezze e dei piccoli manufatti con i bambini che frequentano il laboratorio durante il periodo scolastico. In seguito, data la necessità di rivedere gli spazi ci siamo dedicate al riordino del laboratorio e al miglioramento della sua fruibilità.
Durante la primavera 2004, abbiamo partecipato a un progetto di bioedilizia; con gli alunni della classe IV della scuola G. Rodari abbiamo visitato una cascina per poter osservare l'operazione di tosatura e la settimana successiva, nell'aula di scienze, abbiamo realizzato delle pezze in feltro: è stato la nostra prima esperienza didattica! Per l'estate abbiamo presentato una serie di corsi e siamo soddisfatte del risultato avuto. I partecipanti si sono impegnati molto e anche appassionati alla storia della nostra lana!
In luglio 2004 abbiamo aderito al progetto T.R.E.N.O. Il progetto T.R.E.N.O. ha visto coinvolti Italia, Spagna e Francia. In Italia le regioni che hanno partecipato sono: il Piemonte, la Liguria, la Toscana e la Sicilia; il Lazio ha coordinato il progetto. All'interno del progetto realizzato in Piemonte si è voluto dare un sostegno per intraprendere piccole realtà artigianali che lavorano con prodotti locali e incentivare la residenza stabile in zone disagiate. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con AGESS e CIOFS; la nostra partecipazione ci ha permesso di migliorare la fase progettuale dei manufatti, l'analisi delle risorse e delle possibilità artigianali, di marketing, informatiche, contabili e di venire a conoscenza dell'attuale legislazione in merito. In autunno abbiamo partecipato a diverse fiere e mercatini, privilegiando quelli legati al territorio montano, per la dislocazione o per il tema dell'evento (Filo lungo filo a Leumann, Arcanova ad Avigliana, la fiera della sambucana a Vinadio…). A marzo 2005 si è avuto un incontro a Roma fra tutti i partecipanti del progetto T.R.E.N.O. Sia per la primavera che per l'autunno 2005 abbiamo riproposto corsi e incontri. Stiamo realizzando diversi manufatti: cappelli, berretti, pantofole, tappeti, abbigliamento, pupazzi… e continuando a partecipare a fiere. Durante la primavera 2005 abbiamo realizzato dei tappeti in collaborazione con il feltrificio di Villar Pellice.


Pensiamo sia importante mantenere ferme alcune scelte:
bulletuso di lane locali
bulletlavorazione manuale
bulletrealizzazione di manufatti curati nei particolari e non riproducibili in serie
bulletassenza di prodotti tossici per la lavorazione (solo sapone di Marsiglia)

In questi due anni di collaborazione e attività comune il progetto è cresciuto e attualmente ha assunto dei caratteri più precisi. E' un progetto per la tutela e la valorizzazione del territorio alpino, a carattere prevalentemente culturale.
Sostiene una rete di persone, soprattutto donne, legate alle lavorazioni artigianali di materie locali: feltro, filatura, tintura con le piante, raccolta erbe…
Abbiamo presso il laboratorio del materiale ( testi, attrezzi, forme ) a disposizione di tutti; ci piacerebbe riuscire a fornire un servizio di prestito simile a quello delle biblioteche. 

L'immagine che vorremmo trasmettere è quella di una piccola, ma significativa realtà montana fortemente legata al territorio e alle altre vallate alpine.