laboratorio "La Tineola"

Home

Il progetto

Rorà

La scuola di artigianato

La lana

Razze ovine autoctone

Caratteristiche fisiche

Il feltro e i manufatti

La tarma

La nostra storia...

Il marchio

Realtà al margine

Microeconomia montana

Incontri, corsi e fiere

Amici

Contatti

La tarma della lana (Tineola bisseliella)

E' il nemico di chi ama la lana perché si nutre proprio di essa. Da adulta misura 5-8 mm di lunghezza e con le ali aperte 10-17 mm di larghezza. La tarma è di colore giallo-oro o grigio-giallo e assomiglia alla tarma degli alimentari. La femmina si riconosce facilmente perché si muove più saltellando che volando. Questi individui in genere non amano la luce, infatti depongono le uova preferibilmente in posti bui sulla lana. Il vero pericolo sono le larve che nascono e si nutrono di lana lasciando solo briciole per crescere fino a 12 mm di lunghezza. Sono bianche con la testa marroncina e possono andare in letargo fino a 4 anni (!!). Si riconoscono facilmente perché lasciano dei tubi e degli escrementi rotondi nella lana. Passando allo stadio della pupa diventano poi nuove farfalle.

Come si può prevenire? Controllare tutta la lana che entra in casa/laboratorio che non sia già infestato. Depositare la lana e prodotti di lana in un posto a bassa temperatura, asciutto e areato; mettere in più dei forti profumi (lavanda, saponi etc).
Se i prodotti non verranno utilizzato per più tempo, lavarli e metterli in dei sacchi; la larva non riesce a sopravvivere con solo la cheratina (proteina della lana), ma ha bisogno anche di grasso.
Controllare regolarmente la lana se si vedono delle farfalle o larve; sopratutto in primavera quando nascono.
Se avevi già delle tarme è importante pulire bene tutti angoli (degli armadi etc) e spruzzare eventualmente degli insetticidi.
Come si può reagire a una infestazione?
Mettere a bagno (min. 10 min) o lavare la lana o i prodotti con acqua di 60°C (attenzione : rischio di infeltrimento!); altrimenti congelare a - 18 °C per min. 48 ore.
Spazzolare la lana; le uova vengono facilmente distrutte.
Se l'infestazione è già molto avanzata, prendi tutto il materiale e buttalo via.
Pulisci accuratamente tutta la stanza con aspirapolvere, mocio e spruzza anche dell'insetticida; non dimenticare fessure nel pavimento o nel muro.